20 maggio 2018

DOMENICA MATTINA - Laura Marchetti


Una volta, prima dell'avvento del Cristianesimo, la domenica era chiamata “dies solis”, cioè il "giorno del Sole", ed era dedicato alla divinità del Sol Invictus.
Il Dies solis giorno restò fino allo storico editto di Tessalonica di Teodosio I emesso il 27 febbraio 380, in stabilì che l'unica religione di Stato era il Cristianesimo e di conseguenza bandendo e perseguitando ogni altro culto religioso e il 3 novembre 383 il dies Solis venne rinominato “dies dominica”, cioè “giorno del Signore.
Ancora oggi in alcuni paesi continua ad essere il giorno del sole, tipico esempio Sunday in lingua inglese, o in tedesco Sonntag,  ma noi siamo preferiamo dedicarlo al Signore.

DOMENICA MATTINA

Odore di caffè latte
Seguito dal ragù che brontolava sul fuoco
Il cucchiaino affogato nell'oro dello zabajone
Mi veniva a chiamare
Coraggio alzati che è domenica
I calzettoni bianchi in fondo al letto
Il vestito della festa
I capelli puliti e pettinati
La messa alle undici e chi era fortunato
Anche il pacchettino di paste con il fiocco
E correre incontro alla libertà
Dove ti nascondi oggi?
Distratta da altri profumi
Ricette strane che non hanno sapore
E lei che fugge sempre ad inseguire il dovere
e non ho più le gambe di allora
basterebbe il tempo o solo il coraggio
Intrappolata in labirinti
In strettoie che tolgono il fiato
Persa dentro specchi che diventano pozzi
Senza via d'uscita
Quella che rincorro dentro una divisa
Che di domenica mi va sempre troppo stretta
Quando mi alzo e non sento più i sapori
Non sento più i profumi non vedo più i colori
Non suonano più le campane come allora
che voce
che intensità quel richiamo
Che gusto aveva
quella carezza un po' bambina
Di una domenica mattina

Laura Marchetti

19 maggio 2018

AL CREPUSCOLO - Pär Fabian Lagerkvist


Buonanotte con una poesia di Pär Fabian Lagerkvist, premio Nobel per la letteratura nel 1951.
 Poeta, drammaturgo e autore di romanzi e racconti, è uno dei più noti classici svedesi.

AL CREPUSCOLO

È al crepuscolo che ci si isola,
alla caduta del sole.
È allora che si abbandona tutto.
Il pensiero si chiude nella sua tenda di ragnatela
e il cuore dimentica i motivi della sua angoscia.
Il viandante del deserto abbandona il suo campo,
che presto scomparirà sotto la sabbia,
e prosegue il suo viaggio nella quiete della notte,
guidato da enigmatiche stelle.

Pär Fabian Lagerkvist
(Växjö, 23 maggio 1891 – Stoccolma, 11 luglio 1974)

A CASSANDRA - Pierre Ronsard




L' effimera la bellezza della rosa non dura che il tempo d'ammirarla...

A CASSANDRA

Dolcezza,andiamo a vedere se la rosa
che stamattina aveva dischiuso
la sua veste di porpora al sole,
ha perso un poco questa sera
le pieghe del suo vestito rosso,
e il suo colore simile al vostro.
Ahimè,vedete come, in sì breve spazio,
dolcezza, ella ha al suolo
lasciato cadere le sue bellezze!
O natura veramente matrigna,
poiché un tal fiore non dura
che dal mattino fino alla sera.

Dunque, credetemi, dolcezza,
finché la vostra età fiorisce
nella sua più verde freschezza,
cogliete, cogliete la vostra giovinezza:
come a questo fiore, vecchiezza
farà appassire la vostra beltà.

Pierre Ronsard

18 maggio 2018

SORRIDI DONNA - Alda Merini


Sorriderò per voi!

SORRIDI DONNA

Sorridi donna
sorridi sempre alla vita
anche se lei non ti sorride.
Sorridi agli amori finiti
sorridi ai tuoi dolori
sorridi comunque.
Il tuo sorriso sarà
luce per il tuo cammino
faro per naviganti sperduti.
Il tuo sorriso sarà
un bacio di mamma,
un battito d’ali,
un raggio di sole per tutti.

Alda Merini


DIECI MOTIVI PER SORRIDERE




Volete un motivo per sorridere?
Ne ho trovati dieci ...

DIECI MOTIVI PER SORRIDERE

1. Sorridere è contagioso.
Quando qualcuno sorride illumina la stanza, cambia l’umore degli altri e rende le cose più belle. Una persona sorridente porta la felicità con sé.

2. Sorridere vi fa sembrare persone di successo.
La gente sorridente sembra più sicura, è più probabile che sia appoggiata dagli altri. Provate a sorridere mentre siete in una riunione o ad un appuntamento e le persone si comporteranno con voi in maniera diversa.

3. Sorridere vi rende attraenti.
Siamo attratti dalla gente che sorride. Il sorriso infatti è un fattore di attrazione. Desideriamo conoscere una persona sorridente e capire perché sta così bene.

4. Sorridere cambia il nostro umore.
La volta prossima che vi sentite giù, provate a sorridere. C’è una buona probabilità che il vostro umore cambierà in meglio. Sorridere può fare in modo che il vostro corpo aiuti la mente a sentirsi meglio.

5. Sorridere tira la pelle del viso e ci fa sembrare più giovani.
I muscoli che usiamo per sorridere sollevano la pelle del viso e ciò vi farà sembrare più giovani.

6. Sorridere elimina lo stress.
Lo stress si mostra attraverso il volto. Sorridere contribuisce ad evitare di sembrare stanchi, sopraffatti, distrutti. Quando siete stressati provate a sorridere e lo stress svanirà.

7. Il sorriso fa rilasciare nel corpo le endorfine, rimedio naturale al dolore e al cattivo umore.
Sorridere è quindi, come una droga naturale.

8. Sorridere rinforza il sistema immunitario.
Sorridere aiuta il sistema immunitario a funzionare meglio, quindi è il modo migliore per aiutare il vostro corpo a funzionare meglio.

9. Sorridere abbassa pressione sanguigna.
Quando si sorride si ha una riduzione misurabile della pressione sanguigna. Se avete un casa un apparecchio per misurare la pressione fate questo esperimento: misuratela, poi sedetevi e sorridete per un minuto leggendo qualcosa di simpatico, rimisurate la pressione e rimarrete sorpresi!

10. Sorridere vi fa essere positivi.
Provate questo test: sorridete. Ora provate a pensare a qualcosa di negativo senza smettere di sorridere. È difficile! Quando sorridiamo il nostro corpo sta trasmettendo al resto di noi il messaggio che “la vita è bella”. Tenete lontani la depressione, lo stress e i pensieri tristi con un sorriso.


IL VALORE DI UN SORRISO - Frederick William Faber


Per quanto beneficio può produrre un sorriso, direi che  ha un valore incalcolabile...
Se vi accontentate, vi dono il mio!

IL VALORE DI UN SORRISO

Donare un sorriso
Rende felice il cuore
Arricchisce chi lo riceve
Senza impoverire chi lo dona.
Non dura che un istante,
Ma il suo ricordo rimane a lungo.
Nessuno è così ricco
Da poterne fare a meno
Nè così povero da non poterlo donare.
Il sorriso crea gioia in famiglia,
Da sostegno nel lavoro
Ed è segno tangibile di amicizia.
Un sorriso dona sollievo a chi è stanco,
Rinnova il coraggio nelle prove,
E nella tristezza è medicina.
E poi se incontri che non te lo offre,
Sii generoso e porgigli il tuo:
Nessuno ha tanto bisogno di un sorriso
Come colui che non sa darlo.

Padre Frederick William Faber
 (1814-1863)


17 maggio 2018

UNA POESIA PER TE - Nelson Sabbagh


Buonanotte e a domani... si spera!

UNA POESIA PER TE

Come se fossero pennelli
le mie dita
hanno disegnato sul lenzuolo
la geografia del tuo corpo

sdraiato
accanto al tuo sbozzo
ti ho accarezzato 
... ma lentamente
per non disfare
i tuoi capelli 
né le tue linee sensuali

e fino al nuovo giorno
ho contemplato in silenzio
quello che era impossibile d'immaginare 
quello che potrebbe prendere me
dove un punto esclamativo
non poteva

Nelson Sabbagh